Secondo le statistiche una persona che usa il computer riceve mediamente una mail ogni 10 minuti, ci sono oltre 3 miliardi di account di posta elettronica al mondo. Chi si occupa di marketing non può non tenerne conto. Una azienda che non si occupa in modo sistematico di web-marketing certamente ha meno possibilità di chi ha una seria politica di posizionamento, mail marketing e search engine marketing.

Il mail marketing è una tipologia di marketing utilizzata dalle aziende e dal terziario che si basa sullo strumento e-mail per comunicare messaggi commerciali o tenere aggiornato il proprio pubblico.

Le anime dell’email marketing

L’e-mail marketing ha due anime differenti tra loro, l’anima “new business” che tende ad incrementare le vendite dei prodotti incrementando il numero di contatti; e l’anima di “relazione” che mira a consolidare sempre più il rapporto con i propri contatti. Mentre la prima attività si esegue su elenchi di contatti ignoti tentando di solleticare l’interesse di pochi, la seconda si rivolge al nostro pubblico di clienti, ma anche fornitori, contatti commerciali, amici ecc… i cosiddetti stakeholders. Soprattutto questo aspetto è un formidabile veicolo di business con dinamiche sempre nuove e affascinanti.

La risonanza del marketing

In un libro che ho letto recentemente viene fatto questo paragone preso dalla fisica:

Nessun oggetto è mai realmente fermo: ogni cosa ha le proprie frequenze di oscillazione libera. Se questo oggetto viene sollecitato con una frequenza uguale alla propria, questo inizierà ad oscillare con una ampiezza sempre maggiore, accumulando energia. Pensiamo ad un bambino sull’altalena, se si applica la spinta al momento giusto, anche se lo sforzo applicato sarà sempre uguale, l’oscillazione aumenterà. Importante è rispettare il momento giusto della spinta, pena al contrario ostacolare l’oscillazione.

Applichiamo questo principio al marketing, se il nostro cliente è sollecitato in modo periodico e costante, rispettando la frequenza di invio, si accumulerà presso il cliente una “energia” che si tradurrà in credibilità, fiducia, business.

(Gorni, Maglio – E-mail marketing – Il sole 24 ore)
 

Una newsletter che si desidera ricevere

Se si vuole ottenere il massimo dalla propria campagna di e-mail marketing occorre avere in grande considerazione l’utente; spesso l’azienda è preoccupata di convincere il pubblico e si dimentica invece di “ascoltare”. Se volete la massima attenzione dovete mantenere sempre la massima cortesia, un culto del customer care orientato alla trasparenza e alla cura delle informazioni, solo così quando proporrete qualcosa di nuovo il cliente vi terrà nella dovuta considerazione.

Ognuno di noi può trarre insegnamenti dalla propria esperienza personale, quanto sono fastidiosi i messaggi di mail marketing diretti a promuovere un prodotto del quale tra l’altro non si è dimostrato alcun interesse (cestinati senza pietà), invece quelle newsletter alle quali ci si è abbonati o che provengono da aziende che frequentiamo spesso (queste si tengono nella dovuta considerazione) qui sta la differenza tra le due anime.

Una buona gestione delle comunicazioni, una politica di unsubscribe che funziona, una discrezione e una cortesia nell’invito ad abbonarsi al servizio sono le basi per una fortunata campagna di mail marketing. Oltre, naturalmente, avere qualcosa di interessante da dire e da proporre che valga veramente la pena di essere ricevuta.

e-mail marketing

La nostra proposta

Metamorfosi è in grado di proporre una piattaforma di mail marketing semplice e completa, studieremo insieme a voi la grafica del templete che sarà la base delle vostre campagne, inseriremo le liste dei contatti aziendali e vi guideremo nella vostra avventura di e-mail marketing. Se pensate di non essere in grado, è perché non avete ancora visto la nostra soluzione.

Il nostro consiglio è di cominciare subito ad attivare il servizio e cominciare a comunicare, è una nuova consapevolezza di grande respiro che l’azienda ha il dovere di percorrere. Meglio farlo con le “Idee per comunicare” di Metamorofosi.