Durante la nostra attività professionale capita a volte di incontrare persone che propongono esperienze innovative e storie interessanti che meritano di essere raccontate.
Oggi abbiamo scambiato due parole con Pasquale De Simone, dirigente di Diffusione Sport e consulente marketing sportivo a Imola.

Chi è Pasquale De Simone?

Ho 46 anni, sono napoletano e vivo a Imola dal 2002. Oggi mi occupo di comunicazione e di organizzazione di eventi (Imola va a nozze, dolce e salato i più conosciuti). La mia passione è lo sport e quindi nel tempo libero sono dirigente sportivo.

Conclusa la carriera di atleta (pallavolista fino alla serie B/2) e terminato il percorso di studi universitari mi sono dedicato all’attività di giornalista sportivo collaborando con i quotidiani della mia città (Roma, Mattino, Il Giornale di Napoli, la Città). La mia passione per lo sport mi ha spinto anche ad organizzare decine di manifestazioni ed eventi. Responsabile del beach volley per il Comitato Regionale Fipav Campania ho curato l’organizzazione del Campania Tour Beach Volley (dal 1993 al 2001), il primo circuito regionale di beach volley realizzato in Italia e uno dei più conosciuti sul territorio nazionale. Oggi nel beach volley sono Supervisor nazionale. Sono stato Direttore sportivo dell’AIN Napoli, partecipante al campionato di pallavolo femminile di serie A/1, per due stagioni nel 1999/2000 e nel 2000/2001.

Ad Imola, dopo una prima esperienza in campo editoriale, ho avviato l’agenzia 3MP marketing e comunicazione che si occupa di consulenza aziendale ed organizzazione di eventi.

Sono stato tra il fondatori nel 2005 di Diffusione Sport occupandone la carica di presidente.

Parlaci della struttura della società, numero di atlete e divisione in squadre.

La nostra società sportiva è un associazione senza scopo di lucro e come la maggior parte di esse è retta da un presidente ed un consiglio direttivo. Inoltre ogni squadra è seguita da un dirigente che supporta negli aspetti organizzativi l’allenatore. Oggi Diffusione Sport ha le seguenti squadre

  • Serie C
  • 3^ Divisione
  • Under 14
  • Under 13
  • Under 12
  • Minivolley 1 livello
  • Minivolley 2 livello

Per un totale di 100 atlete

Quali sono le altre attività firmate Diffusione Sport?

Oltre alla pallavolo ci occupiamo di organizzare tornei di beach tennis, beach volley e la manifestazione “Golf alla Rocca”

Che società è Diffusione Sport e che tipo di progetto porta avanti?

Diffusione Sport è un’associazione sportiva che dal 2005 si occupa di far praticare gratuitamente la pallavolo femminile a ragazze di tutte le età. Il progetto che sviluppiamo prevede che le iscritte ai corsi non abbiano nessun costo da sostenere e per questo motivo lo abbiamo denominato “Free Sport”.

 

marketing sportivo a imola

Questo concetto di “free sport” ha un alto valore sociale! Le risultano altre esperienze in Italia?

Sicuramente ci sono altre esperienze di iscrizioni gratuite ad attività sportive. Ma per quello che ho cercato di approfondire mi sono reso conto che sono solo in parte sono avvicinabili alla nostra idea di free sport. Alcune società non fanno pagare fino ad una certa età (da noi nessuno paga nessuno, né juniores, né seniores), altre non chiedono iscrizioni, ma obbligano ad acquistare la divisa e abbigliamento a prezzi sovraccaricati. Il nostro progetto ha una valenza sociale importante e che col passare del tempo diventerà sempre più importante.

Quale è il budget annuale di una società di queste dimensioni?

Le cifre dipendono da tanti fattori per esempio dal numero di campionati e dalla categoria, dalla tipologia di sport e dall’attrezzatura che serve per svolgere l’attività, dalle tariffe degli impianti che sono diverse a seconda della tipologia.

Come trova le risorse per mantenere gli impegni presi con le famiglie?

Il progetto è stato studiato nei minimi particolari e prevede una raccolta fondi basata sui principi che utilizzano da anni le associazioni di volontariato e che ho visto poche volte essere applicate dalle società sportive. Inoltre occupandomi per professione di attività di marketing utilizzo le mie conoscenze anche a favore dell’associazione.

marketing sportivo a imola

Da esperto, quali benefici ha una azienda che investe nel marketing sportivo?

L’aspetto fondamentale della comunicazione aziendale è sempre stato l’impatto emozionale che si trasmette con i propri messaggi. E’ fondamentale in questo caso il mezzo che si utilizza e lo sport in quanto ad emozioni non è secondo a nessuno. Il problema esiste nel creare emozione nella pratica sportiva a favore dell’azienda ed in questo a Diffusione Sport siamo da sempre stati molto propositivi ed originali. Per esempio inventandoci un campo da golf intorno alla Rocca di Imola e costruendo l’evento su misura alle esigenza degli sponsor che lo finanziano.

Se una azienda volesse sponsorizzare la vostra società? Cosa ottiene in cambio?

Fin dal primo anno della nostra attività abbiamo cercato di costruire con le aziende che ci sostenevano un rapporto non basato sul mecenatismo, ma su azioni che portassero a ritorni concreti e misurabili. Le aziende quando vedono risultati non ci abbandonano. E’ chiaro che non sempre le ciambelle riescono con il buco, ma cerchiamo in tutti i modi di trovare la chiave per creare il matrimonio tra Diffusione Sport e l’azienda sponsor. Prima di ottenere risorse ci chiediamo come Diffusione Sport può essere d’aiuto all’azienda. Non dimentichiamoci che offrendo un’attività gratuita, le iscritti e chi le segue ha un’attenzione maggiore per le proposte di chi sostiene la loro attività.

Immagino che i contributi siano di varia natura, ci può fare degli esempi?

Non abbiamo un valore preciso dell’importo del contributo che viene individuato insieme all’azienda. Certo ci sono ditte che hanno già idea dell’importo che possono erogarci perché hanno budget definiti, mentre altre si rendono conto del ritorno che possono avere e avanzano una proposta.

L’ideale per voi sono piccole/medie realtà radicate al territorio?

Sicuramente le piccole e medie imprese sono l’ideale in questa fase della nostra attività viste le dimensioni del territorio in cui ci muoviamo, il marketing sportivo a Imola deve puntare sul territorio!

Quali sono i vostri progetti per il futuro?

Il nostro sogno è poter vedere una esplosione esponenziale del nostro progetto diventando la prima società del territorio per numero di iscritti. Ma il sogno su cui stiamo lavorando per renderlo concreto è riuscire a realizzare un impianto sportivo di proprietà per tutti i nostri corsi.

Ringraziamo Pasquale De Simone per aver condiviso con noi la sua realtà di “Free Sport” una iniziativa che va sostenuta e favorita in tutti i modi, in un paese dove si parla tanto di crisi, c’è qualcuno che lavora concretamente per permettere a tante bambine e ragazze di effettuare sport di qualità.

Per qualunque curiosità: www.diffusionesport.it